Pavimenti per terrazzi esterni: guida alla scelta della soluzione ideale

In questo articolo, passeremo in rassegna le diverse soluzioni per la pavimentazione del terrazzo e del balcone, valutando le soluzioni ingelive più sicure e più pratiche, anche in caso di pavimenti flottanti. Vedremo quali caratteristiche tecniche devono possedere le piastrelle per un terrazzo esterno e prenderemo spunto da un’innovativa finitura di Cotto d'Este per parlare delle superfici progettate per massimizzare la continuità estetica tra spazi outdoor e ambienti indoor.

Ambienti esterni come terrazzi, balconi, portici e verande stanno acquistando sempre più importanza. Il mondo dell’outdoor design offre, infatti, infinite soluzioni capaci di combinare stile e funzionalità, e permetterci di vivere questi ambienti tutto l’anno. Si tratta di spazi che oggi si caratterizzano per la stretta continuità con l’interno delle abitazioni o dei locali pubblici di cui rappresentano un’espansione percepita come sempre più necessaria.

Se dovete piastrellare il terrazzo o scegliere la nuova pavimentazione dei balconi, è arrivato il momento di valutare i materiali disponibili sul mercato. Tra questi, il gres porcellanato spicca non solo per le sue qualità tecniche ma anche per la varietà dei look, dei formati e delle finiture disponibili.

Pavimentazione del terrazzo e dei balconi: le tecnologie ceramiche disponibili

Per pavimentare un balcone o un terrazzo, coperto o a cielo aperto, il gres porcellanato offre due soluzioni. Con l’espressione “gres porcellanato” si etichettano, infatti, tecnologie affini ma distinte e specifiche, diverse per caratteristiche, funzionalità, applicazioni e prezzo. Dunque, che piastrelle mettere in terrazzo o in balcone? Ecco le alternative:

  • Il gres porcellanato tradizionale è disponibile in una varietà di suggestive finiture superficiali, più o meno opache e più o meno strutturate coerentemente col look che la singola collezione propone. Tra queste finiture è spesso contemplata una finitura studiata appositamente per le pavimentazioni esterne, con gradi di scivolamento che possono variare a seconda del contesto: una veranda o un portico coperto, infatti, richiedono una ruvidezza diversa rispetto al bordo di una piscina.
  • Il gres outdoor è destinato esclusivamente alle applicazioni outdoor più sfidanti, anche in termini di resistenza ai carichi che la pavimentazione dovrà sostenere. Lo spessore di questa tecnologie è, infatti, di 20 mm. Si tratta di una misura sufficiente perché queste piastrelle possano essere posate a secco (ovvero senza colla), ad esempio su erba, ghiaia o sabbia; oppure perché possano reggere al transito di autoveicoli, ovviamente se installate a colla su un adeguato massetto cementizio. Vista la destinazione outdoor, queste superfici hanno sempre una marcata ruvidezza, in grado di garantire un’elevata resistenza allo scivolamento.

Le qualità tecniche del gres porcellanato per balconi e terrazzi

Entrambe queste tecnologie godono di tutti i vantaggi che hanno decretato il successo del gres porcellanato per le applicazioni esterne, incluso un balcone o un terrazzo piastrellato. Vediamo, tra questi vantaggi, quelli indispensabili per questo tipo di applicazioni:

  • ingelività
  • resistenza allo scivolamento
  • impermeabilità
  • facilità di pulizia
  • inalterabilità di texture e colori

Piastrelle per balconi e terrazzi installate su supporti: tutti i vantaggi

Per pavimentare balconi e terrazzi può essere interessante valutare l’installazione del gres porcellanato su supporti regolabili. Questo tipo di pavimentazione prevede l’uso dello spessore 20 mm, e poiché non prevede la creazione di un massetto di livellamento né l’uso di collanti è detta “flottante” (o “galleggiante”). I piedini sono regolabili in altezza, cosa che permette di livellare perfettamente il pavimento nonostante le pendenze da prevedere sempre per le aree esterne.

Altri vantaggi di questa soluzione sono:

  • La rapidità di installazione. La posa su piedini è decisamente più veloce della posa a colla e rende il pavimento calpestabile molto prima (non si deve attendere il tempo di asciugatura del collante e della stuccatura).
  • La creazione di un sottofondo ispezionabile. La posa su supporti crea un’intercapedine, dove nascondere gli impianti, alla quale è sempre facile accedere in caso di necessità.
  • Il drenaggio delle acque meteoriche. L'intercapedine creata dai piedini favorisce il drenaggio dell'acqua, evitando ristagni e infiltrazioni.
  • La ventilazione del sottofondo. Il sistema di piedini rialzati crea un'intercapedine tra il pavimento e la superficie del terrazzo, favorendo la ventilazione e prevenendo la formazione di muffa e umidità. L'intercapedine creata dai piedini può, inoltre, contribuire a migliorare l'isolamento termico del terrazzo, riducendo la dispersione di calore in inverno e il suo assorbimento in estate.

Moltissime collezioni di Cotto d’Este prevedono la versione outdoor in 20 mm di spessore; per questo esiste anche un manuale dedicato all’installazione di questi prodotti su piedini.

Piastrelle per il terrazzo in continuità con quelle degli ambienti interni

La continuità estetica tra ambienti interni ed esterni è un valore che nel tempo ha assunto sempre più importanza crescente. Cresce la voglia di vivere gli spazi outdoor e con essa la necessità di integrare sempre più terrazzo e living, balcone e cucina: spazi indoor e spazi outdoor diventano l’uno la naturale estensione dell’altro, complici anche le innovazioni nel campo dei serramenti, che ampliano le superfici vetrate e minimizzano l’ingombro dei montanti. Non frapponendosi più grandi ostacoli visivi, si tende a trattare questi spazi come un unico ambiente ibrido, da arredare in modo unitario. In questo modo, la pavimentazione diventa il più importante elemento di finitura per impostare la continuità estetica tra l’indoor e l’outdoor.

Nasce, così, l’esigenza di disporre di finiture specifiche per i pavimenti interni e per le mattonelle per il terrazzo, in modo che possano essere accostante senza alcuno scarto né di tinta né di texture.

La tecnologie Safetouch di Cotto d’Este fa molto di più: coniugando la sicurezza delle massime prestazioni antiscivolamento ad una ruvidità superficiale nulla, offre assoluta continuità di utilizzo, sia in interno che in esterno, anche in presenza delle normative più stringenti. Questa tecnologia è disponibile per la collezione Pura e per la collezione Lithos.

Safetouch caratterizza una una nuova generazioni di superfici ideali per la pavimentazione di balconi e terrazzi. In sostanza, i microgranuli di origine vetrosa utilizzati per questa superficie hanno una granulometria così ridotta da non suscitare, al tatto, quella sensazione di marcata ruvidezza che caratterizza le superfici antiscivolo tradizionali. Tuttavia, a livello micro (non percepibile al tatto), la superficie mantiene un’irregolarità tale da conferirle un coefficiente di resistenza allo scivolamento ottimale.

Il terrazzo secondo Cotto d’Este

Nel catalogo Cotto d’Este, il gres porcellanato è disponibile (sia in spessore tradizionale che in spessore 20 mm) soprattutto in diverse collezioni effetto pietra, un look sul quale si concentra da sempre la ricerca estetica del brand. Circa il segmento tecnologico che abbiamo definito a “spessore tradizionale” è bene precisare che, fin dalla sua fondazione, Cotto d’Este ha fatto una scelta precisa, a un tempo identitaria e di rottura col mercato della ceramica: portare lo spessore di questa categoria di piastrelle da 10 a 14 mm, pochi millimetri che, però, fanno un’enorme differenza quanto alla resistenza della piastrella. Oltre alla già citata Pura e Lithos, segnaliamo le collezioni Limestone e Secret Stone, due long seller del brand.

Quanto allo spessore 20 mm, un perfetto esempio di questa tecnologia specifica per l’outdoor è la serie Blend Stone, un effetto pietra che, nello spessore 20 mm, raggiunge un grado di resistenza allo scivolamento (identificato con la sigla R12) ideale per molteplici applicazioni outdoor, anche in contesti pubblici.

Seguici sui social

facebook instagram/cottodeste pinterest/cottodeste youtube/cottodeste linkedin/cottodeste

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscrivendoti alla newsletter riceverai esclusive promozioni dedicate.